PROTESI TOTALE O DENTIERA

La protesi mobile totale (dentiera) è indicata quando mancano tutti i denti di una o ambedue le arcate dentarie.

COME E' FATTA

La protesi mobile totale è costituita da denti artificiali di resina o ceramica, montati su una base in resina di colore simile a quello delle gengive. La forma delle gengive e del palato su cui appoggia la protesi viene rilevata attraverso delle impronte, da cui verranno ricavati dei modelli per la sua costruzione. Questa viene di solito eseguita quando gengive e ossa hanno raggiunto la completa guarigione.

PROTESI SU IMPIANTI

In mancanza di denti può essere molto utile far ricorso agli impianti.

E' dimostrato che già solo due impianti renderanno la vostra dentiera, in particolare quella inferiore, molto stabile e forte in tutte le occasioni sia durante la masticazione sia mentre parlate.(OVERDENTURE SU IMPIANTI)

Aumentando il numero di impianti fino a quattro o sei la vostra dentiera si potrà trasformare in una protesi fissa e non più mobile. (PROTESI TORONTO).

DENTIERA STABILIZZATA DA MINIIMPIANTI

E' disponibile inoltre un sistema non convenzionale, tecnicamente semplice e quindi più economico, poco invasivo, atraumatico e molto versatile.

Tecnicamente semplice perchè prevede l'utilizzo di minima e semplice strumentazione.

Poco invasivo, perchè non prevede lo scollamento del lembo (flapless) per scoprire l'osso, zero sanguinamento e quindi estremo rispetto dei tessuti molli e minima quantità di anestesia. La semplicità della procedura e il rispetto dei tessuti molli permettono di abbreviare molto i tempi di guarigione riducendo il rischio di effetti collaterali e complicazioni.

Atraumatico perchè l'inserimento è più rapido e indolore (vengono avvitati come delle piccole viti).

Economico perchè permette la stabilizzazione della propria protesi in una unica seduta e in una sola ora riducendo molti passaggi della protesi su impianti convenzionale.

Ideale per pazienti che non tollerano interventi complessi, pazienti anziani, pazienti con osso ridotto, pazienti che assumono farmaci che provocano sanguinamento abbondante, pazienti con possibilità economiche ridotte.

PROTESI IMMEDIATA

E' un tipo di protesi che si utilizza dopo l 'estrazione dei denti già durante il periodo di guarigione, fornisce un più rapido adattamento nel parlare e masticare. Dopo l'estrazione dei denti osso e gengive andranno incontro a rapidi processi di riassorbimento e renderanno questa protesi meno stabile e meno aderente: sarà necessaria una o più ribasature magari con resina morbida per una migliore aderenza alla nuova forma di osso e gengive.

PROTESI SU RADICI

Quando in bocca sono presenti dei denti o delle radici ancora valide. Esse possono essere opportunamente preparate per fornire un appoggio alla dentiera dando maggiore stabilità e ritenzione. (OVERDENTURE)

ABITUARSI ALLA PROTESI TOTALE

Saranno necessarie alcune settimane per abituarsi alla nuova protesi mobile. All'inizio sembrerà di perderla finchè i muscoli di guance e lingua si adatteranno a mantenerla in posizione corretta. Nella fasi iniziali potrebbero presentarsi delle irritazioni o piccole vescicole o taglietti, aumento di produzione di saliva o una sensazione di bocca piena. Tutti questi disagi tenderanno a scomparire man mano vi abituerete.

Durante i primi giorni è consigliabile portare la vostra protesi sempre ovvero il più a lungo possibile per un più veloce adattamento, successivamente deciderete voi, insieme al vostro dentista, se portarla anche di notte o meno.

Un ADESIVO potrebbe esservi utile in occasioni particolari in cui sentirete il bisogno di maggior sicurezza. Qualora sentiate la necessità di usare l adesivo continuamente, consultate il vostro dentista che verificherà l'aderenza e la ritenzione della protesi alla gengiva e l 'eventuale necessità di una ribasatura.

MANGIARE CON LA PROTESI TOTALE

All'inizio richiederà un poco di pratica ma osservando alcuni accorgimenti tutto sarà più semplice.

  • Iniziare con una dieta liquida, proseguendo con una dieta semiliquida e cibi soffici introducendo man mano cibi teneri e tagliati a piccoli pezzi e finendo con una dieta regolare che più si adatta a voi.
  • Masticare lentamente usando contemporaneamente tutti e due i lati della bocca per ridurre lo spostamento della protesi.
  • Evitare di usare i denti incisivi per morderei cibi perchè la protesi potrebbe ribaltare.
  • Evitare cibi troppo caldi o troppo duri.

PARLARE CON LA PROTESI TOTALE

Inizialmente sarà necessario un po' di esercizio per la pronuncia di alcune parole: vi aiuterà leggere o ripetere a voce alta le parole più difficili, magari davanti ad uno specchio. Se vi accorgete che parlando la protesi fa dei clic parlate più lentamente. Può accadere che la vostra protesi si muova quando ridete o quando avete dei colpi di tosse: riposizionatela chiudendo delicatamente la bocca e deglutendo.

Giorno dopo giorno vi abituerete alla nuova protesi e parlerete in modo sempre più chiaro e naturale.

ASPETTO ESTETICO CON LA PROTESI

La protesi totale mobile, fornendo un sostegno a labbra e guance darà al vostro viso un aspetto più giovanile, migliorerà il vostro sorriso e il vostro profilo.

I denti della protesi saranno molto simili a quelli naturali: colore forma e grandezza saranno scelti in base alle caratteristiche di viso bocca guance e al vostro parere.

CURA DELLA NUOVA PROTESI

Anche se la protesi è robusta e resistente ai carichi masticatori quando è nella sua posizione, essa può rompersi se cade in terra o anche da pochi centimetri di altezza. Quando la togliete per la pulizia giornaliera mettetevi sopra un lavabo riempito d’acqua o con un panno.

La protesi deve essere tolta dalla bocca e spazzolata dopo ogni pasto, come i nostri denti, in modo da rimuovere i depositi di cibo e placca. Usate uno spazzolino apposito per protesi o quello normale dei denti insieme al dentifricio o ad un sapone neutro evitando detersivi abrasivi. Spazzolate tutte le superfici molto bene in particolare le zone dei ganci o degli attacchi prestando attenzione a non danneggiarli.

Se non portate la protesi riponetela in un luogo sicuro per evitare di perderla o danneggiarla, mettetela in un bicchiere d’acqua con apposite compresse igienizzanti per conservarla pulita o avvolta in salviette umidificate nell’apposita scatolina fornita dal vostro dentista.

SOSTITUZIONE O RIBASATURA DELLA PROTESI

Con il passare del tempo i denti, la resina e gli attacchi possono usurarsi fino a rendersi necessaria la sostituzione anche se tale protesi può essere modificata sempre (ad es. se viene perso un dente naturale viene aggiunto all’apparecchio un dente artificiale).

Osso e gengiva possono andare incontro a riassorbimento, cambiando la loro forma divenendo più sottili: la stabilità della protesi potrebbe diminuire e provocare infiammazioni o difficoltà masticatorie. In questo caso per ridare stabilità e aderenza alla protesi sarà necessaria una ribasatura o nei casi più gravi, quando la protesi è molto vecchia, il suo rifacimento.

Periodicamente ganci e attacchi necessitano di essere periodicamente controllati per verificare stabilità e ritenzione.

La ribasatura della protesi si effettua aggiungendo uno strato sottile di resina alla parte di protesi in contatto con la gengiva (ribasatura diretta) e viene fatta velocemente dal dentista oppure la resina viene sostituita quasi completamente dopo aver rilevato un’impronta (ribasatura indiretta) e viene fatta in laboratorio.

RIPARAZIONI E RITOCCHI DELLA PROTESI

Non fate ritocchi o riparazioni alla vostra protesi da voi stessi poiché correte il rischio di danneggiarla e compromettere la salute della vostra bocca. Non usate colle o adesivi non specifici per la protesi perché possono contenere sostanze nocive.

Nel caso dovesse rompersi o scheggiarsi consultate il vostro dentista: molto spasso il problema può essere risolto nello stesso giorno. Riportate sempre in studio i vari pezzi della protesi da riparare.